Corcelette 2021

Jean Foillard

49.00

Tipologia Rosso
Zona Beaujolais
Comune Morgon
Terreno  Argilloso-calcareo
Vitigno  Gamay
Lieviti Indigeni
Affinamento 6 mesi in legno usati
Grado alcolico 12,5%
Formato 0,75l
Contiene solfiti – Prodotto in Francia
L’immagine è puramente indicativa e potrebbe non rispecchiare appieno le caratteristiche del prodotto

Il ‘Corcelette’ Morgon di Jean Foillard nasce da sole uve Gamay coltivate in accordo ai principi dell’agricoltura biologica all’interno del lieu-dit Corcelette, dove il suolo risulta sabbioso e ricco di granito rosa decomposto. Alla vendemmia manuale e attenta  selezione delle uve segue la vinificazione dei grappoli interi, con la fermentazione alcolica che si verifica spontaneamente grazie alla presenza dei soli lieviti indigeni, accompagnata da circa 4 settimane di macerazione semi-carbonica. Concluso il processo fermentativo, il liquido trascorre almeno 6 mesi di maturazione in botti di rovere borgognone di più passaggi prima dell’imbottigliamento e conseguente riposo in vetro. Ne nasce un Gamay gentile e agile, ampio ed energico, contraddistinto da tannini setosi e una freschezza netta. Dinamico ed elegante.

PRODUTTORE

Foillard Jean

Jean Foillard è un vignaiolo, un artigiano a cui si deve la rinascita e la rivalutazione a livello globale della zona viticola del Beaujolais; al giorno d’oggi è sicuramente uno dei punti di riferimento (storico e organolettico) per quanto riguarda l’appelation Morgon, localizzata nell’area settentrionale del Beaujolais, dove si sta vivendo una riscoperta di svariati cru comunali capaci di donare Gamay eleganti e facilmente tendenti a “pinoter”, ossia in grado di sviluppare dopo lunghi affinamenti sentori e sfumature che li avvicinano ai grandi Pinot Noir di Borgogna. I Morgon di Jean Foillard nascono quindi dalla perfetta composizione geologica dei suoli, che rende le uve sane e ricche di sostanze minerali, in concomitanza a fermentazioni spontanee, bassissimo impiego di solforosa e alla macerazione semicarbonica in cantina, una tecnica storicamente ben radicata nel territorio del Beaujolais che vede lo svolgersi di una fermentazione enzimatica affiancata alla classica fermentazione alcolica: da qui ne derivano esplosioni violacee dai golosi aromi di frutta matura, arricchiti da nobili trame tanniche, bouquet complessi e dall’incredibile potenziale di invecchiamento.

GLI ALTRI VINI DEL PRODUTTORE

Cote du Py 2021

Jean Foillard

51.00

Cote du Py 2021

Jean Foillard

51.00

Consiglio anche...

Cuna Federico Staderini 2018

Cuna

51.00

Chianti Riserva 1999

Casale

95.00

Barbaresco Montestefano 2011

Rivella

110.00

Estinto 2008

Asotom

29.00